Report del convegno Verba Volant: costruire l’identità di servizio sociale…oltre le parole

Mercoledì 21 novembre si è tenuto, a Lucca, un importante evento: “Verba Volant: costruire l’identità di servizio sociale… oltre le parole”.

La Presidente della Fondazione AST, Cristina Galavotti, ha coinvolto in questo sostanzioso progetto diversi attori istituzionali: l’Ordine degli assistenti sociali della Toscana, l’AUSL Toscana Nord Ovest, la Fondazione dell’Ordine dei giornalisti e l’Associazione Italiana Assistenti Sociali Formatori.

Una giornata di formazione e riflessione dove si sono riuniti oltre un centinaio fra giornalisti e assistenti sociali per ragionare di scrittura, identità e servizio sociale. Importante momento di incontro e condivisione reso ancor più solenne e prestigioso dal contesto, il meraviglioso Complesso S. Micheletto concesso gratuitamente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che non possiamo non ringraziare sentitamente per l’ospitalità e il supporto.

Nel pomeriggio si è tenuta poi l’attesa premiazione del 1° Concorso di scrittura per Assistenti Sociali, un’iniziativa assolutamente inedita che ha generato molta curiosità, anche fuori dai confini regionali.

 

I tre giurati coinvolti dalla FAST, Gianfranco Marocchi, Fulvia Merendi e Flavia Piccinni, dopo un attento lavoro di lettura e valutazione, hanno premiato Maria Teresa Asti con il suo racconto “Protezione animali”. La cinquina dei finalisti era composta, oltre alla vincitrice, da Marinella Cataldi (2°), Massimo Lo Giudice (3°), Lucia Vespertino (4°) e Silvia Schiavo (5°).

La lettura dei racconti da parte dei loro autori è stato probabilmente il momento più intenso ed emozionante della giornata, dove la loro eccellente capacità di narrazione ha emozionato, coinvolto e mostrato come la nostra sia una professione complessa, difficile, ma al tempo stesso ricchissima di calore e umanità.

Riuscire a raccontarla in maniera così efficace, se diffuso e sostenuto in maniera opportuna, contribuirà a diffondere una nuova immagine dell’assistente sociale.

Dopo i molti apprezzamenti ricevuti non abbiamo perso tempo: stiamo già lavorando all’edizione del 2019!